Visitare Arezzo in 1 giorno

Cosa vedere ad Arezzo in un giorno, una toccata e fuga nella bella città, patria della più antica università toscana.

Al rientro da un breve soggiorno in Umbria, abbiamo colto l’occasione per visitare Arezzo, famosa città della Toscana, sede della più antica università della regione. Arezzo è una città ricca di antichi palazzi, patria di personaggi importanti come Francesco Petrarca, Giorgio Vasari, e Michelangelo Buonarroti. Abbiamo dedicato una giornata alla visita della città, e qui vi racconto cosa vedere ad Arezzo in un giorno.

Scoprire il centro storico di Arezzo

Noi abbiamo raggiunto il centro storico di Arezzo da Corso Italia, infatti abbiamo parcheggiato in un vicino parcheggio coperto a pagamento, il Parking Arezzo, che si trova a circa 200 metri dal Corso. Corso Italia è una via molto bella, ricca di negozi e locali che conduce fino al cuore della città vecchia, infatti voltando a destra in Via Seteria, si raggiunge in breve tempo Piazza Grande, la piazza principale della città. Si tratta di una piazza ariosa circondata da antichi palazzi, è anche la piazza più grande della città e noi abbiamo avuto la fortuna di incrociare una rievocazione e di ascoltare la musica diffondersi in tutto il paese.

Arezzo cosa vedere: Piazza Grande

Piazza Grande ad Arezzo
Piazza Grande

Sulla piazza potrete vedere a destra le Logge Vasari e di fronte a voi la Chiesa di Santa Maria della Pieve. La Chiesa, in stile romanico, venne edificata a partire dal 1140 e la sua conclusione avvenne nel 1300. Il campanile, detto delle “cento buche” per via delle molte finestre bifore, fu costruito nel 1330. Nella cripta è custodito il cranio del patrono della città, San Donato. Dietro a Piazza Grande è possibile ammirare il Palazzo Pretorio e la Casa del Petrarca.

Le Logge Vasari erano un tempo l’accesso ai negozi e alle botteghe della piazza, mentre oggi hanno fatto spazio a bar e ristoranti, dove prendere un aperitivo e ammirare il panorama su Piazza Grande.

Durante la visita di Piazza Grande noterete sicuramente la sua pendenza. Infatti, Piazza Grande presenta un dislivello di almeno 10 metri e fu progettata con questa pendenza per incanalare l’acqua piovana. Per gli appassionati di cinema, vi informo anche che su questa piazza sono state girate alcune scene del film “La vita è bella” di Benigni.

Visitare Arezzo: Palazzo Pretorio e Casa del Petrarca

Palazzo Pretorio, con la facciata ricoperta di stemmi. Visitare Arezzo
Palazzo Pretorio, con la facciata ricoperta di stemmi

Dietro a Piazza Grande, proseguendo lungo Via dei Vasari, si incontra il Palazzo Pretorio, attualmente sede della biblioteca comunale. Il palazzo è caratterizzato dalla facciata ricoperta di stemmi dei Podestà e Commissari fiorentini che governano la città. In via dell’Orto sorge invece la Casa del Petrarca, dove nacque il celebre poeta nel 1304, ma l’edificio attuale è frutto di una ricostruzione del XVI sec. e di più restauri. Oggi è sede dell’Accademia Petrarca di lettere, arti e scienze.

Se vi interessano il Petrarca e la sua vita, non perdete l’occasione di visitare Arquà Petrarca un piccolo borgo nei Colli Euganei che rientra anche nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia.

Arezzo cosa visitare: la Cattedrale e la Fortezza Medicea

La Cattedrale dei Santi Pietro e Donato è un’imponente struttura in cima alla collina di Arezzo, vicino alla Fortezza Medicea. La sua costruzione fu ultimata solo nel XVI secolo a causa di numerose interruzioni. Il campanile, realizzato nel 1858 ed infine completato di guglia nel 1935 svetta sull’imponente struttura. La chiesa ospita preziose opere d’arte, come le vetrate istoriate di Guglielmo da Marcillat, la “Maddalena” di Piero della Francesca, il Sepolcro del vescovo Guido Tarlati.

Dietro alla Cattedrale, all’interno del Parco Pubblico del Prato, si trova la Fortezza Medicea. All’interno del parco è presenta anche una statua dedicata al Petrarca e la posizione privilegiata di questo giardino, assicura una vista panoramica unica sulla Valle del Casentino. La Fortezza Medicea è una costruzione a forma di stella a cinque punte e le pietre per realizzare la struttura, vennero prelevate dall’anfiteatro romano che si trova ai piedi della città.

Arezzo cosa vedere assolutamente: La Chiesa di Santa Maria della Pieve

Tornando nel centro storico, passando lungo Corso Italia, si incontra sulla sinistra la Chiesa di Santa Maria della Pieve. Questa Pieve è considerato uno dei migliori esempi di architettura romanica ed è caratterizzata da una facciata adorna di numerose colonne.

Visitare Arezzo: Basilica di San Francesco

Girando poi a destra, lungo Via Cavour, si incontrano la Piazza e la Basilica di San Francesco. All’interno della Basilica si trova un famosissimo ciclo di affreschi di Piero della Francesca, l’opera si chiama “La leggenda della Vera Croce”. In questi affreschi viene racconta la storia della croce di Gesù e del legno con la quale venne costruita. Per visitare l’interno della basilica è necessaria la prenotazione e l’acquisto del biglietto al costo di 8 € a persona. Il tempo di visita lasciato a disposizione è di 30 minuti. Se siete interessati anche voi a visitare l’interno della Basilica, le informazioni per la prenotazione sono disponibili sul sito ufficiale.

Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” e Anfiteatro Romano

Anfiteatro Romano di Arezzo
Anfiteatro Romano

Uscendo dalla Basilica di San Francesco e percorrendo Corso Italia o Via San Francesco, ci si allontana lentamente dal centro storico e si arriva a Via Francesco Crispi, dove si trova l’Anfiteatro Romano. Un tempo questo anfiteatro poteva contenere fino a 13.00 persone, mentre oggi si possono vedere solo pochi resti della struttura e del suo perimetro. Anche se a colpo d’occhio non si comprendono le sue reali dimensioni, vi dico che all’epoca della sua costruzione, la struttura era poco più piccola del Colosseo di Roma. Infatti l’Anfiteatro Romano di Arezzo presentava un’asse maggiore di 121 metri ed una minore di  ben 68 metri.

L’Anfiteatro Romano di Arezzo è visitabile assieme al Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate”, un importantissimo museo in cui scoprire la storia di Arezzo dagli Etruschi fino all’età Tardo-Antica. Qui, attraversando le 26 sale di esposizione, si possono ammirare reperti storici anche molto rari, nonché la collezione dei gioielli etruschi. L’ingresso al museo e all’anfiteatro romano è a pagamento, al costo di 6€ a persona, per gli orari e le prenotazioni, potete consultare il sito ufficiale.

Eventi e manifestazioni ad Arezzo

La Giostra del Saracino

Si tratta di una rievocazione medioevale che si svolge due volte l’anno in Piazza Grande. La manifestazione si svolge il penultimo sabato di giugno e la prima domenica di settembre. La rievocazione prevede che i cavalieri dei quattro quartieri di Arezzo, si sfidino per colpire lo scudo del “Buratto” con una lancia e sfuggire al fantoccio del Saracino.

Visitare Arezzo: Fiera Antiquaria

Sempre in Piazza Grande si tiene una volta al mese la fiera antiquaria. Questa fiera che si svolge il primo weekend del mese il sabato e la domenica, richiama rivenditori e appassionati da tutta Italia, la fiera è così importante che si possono trovare fino a 500 espositori!

Anche se abbiamo avuto poco tempo per visitare Arezzo, ci è piaciuta molto e ne abbiamo apprezzato l’atmosfera e i bellissimi palazzi del centro storico. Chissà che non capiti l’occasione di visitare Arezzo durante la Giostra del Saracino, mi piacerebbe molto assistere a questa manifestazione. Voi cosa pensate di questa città, avete altre attrazioni da suggerirmi in una prossima visita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top