Cosa c’è davvero in Antartide? Perchè organizzare un viaggio

Scopriamo una delle mete di viaggio meno esplorate al mondo, con Odo di Viaggio in Antartide

Paesaggio di un viaggio in Antartide

Non c’è dubbio che siamo spinti verso viaggi in aree sempre meno comuni e sempre più
remote. Basti pensare alle possibilità che abbiamo oggi di raggiungere luoghi una volta
appannaggio degli esploratori più esperti. Arrivare in cima al Kilimanjaro è fattibile anche
per i ragazzi sopra i 12 anni. Un trek fino al campo base dell’Everest è sempre meno costoso.
Persino alcune zone dell’Africa più interna, una volta frequentate solo da mercenari e
missionari, sono oggi zone turistiche.
C’è però una località che è fuori dalla mente della maggior parte dei viaggiatori: l’Antartide. Un viaggio nell’estremo sud del mondo è ancora considerato una cosa impossibile, che spesso non viene nemmeno presa in considerazione quando si decide la meta della prossima vacanza.
Eppure si può! Se siete curiosi, ecco cosa sapere per organizzare un viaggio in Antartide, all’estremo sud del mondo.

Come organizzare un viaggio in Antartide

Come raggiungere la meta

Un viaggio in Antartide non si prepara in due giorni. Ci sono varie cose da tenere in
considerazione prima di prenotare quello che, probabilmente, sarà una delle più incredibili
esperienze della tua vita.
Innanzitutto dobbiamo capire come arrivare in Antartide e cosa ci aspetta una volta là. A
parte casi eccezionali e molto costosi, quasi tutti i turisti visitano il settimo continente in
nave
. La maggior parte delle crociere per l’Antartide parte da Ushuaia, la città più a sud
dell’Argentina e del mondo intero.
Un volo dall’Italia a Ushuaia è lungo e spesso conviene passare almeno una notte a Buenos Aires. Non che questo sia un problema, anzi ti consiglio proprio di fermarti a visitare questa città anche al ritorno.
Una volta a Ushuaia, organizza almeno un’escursione al Parco Nazionale Terra del
Fuoco
, dove le montagne si tuffano nel mare e le cui insenature sembrano laghi alpini.

Quanto costa una crociera in Antartide

Paesaggio antartico
Paesaggio antartico

Il secondo tema da affrontare riguarda il costo. Dopo aver preso un volo non economico che
arriva dall’altra parte del mondo, è il momento della spesa maggiore. La crociera, infatti,
costa almeno 5.000€
. E si parla di una nave di livello normale, con solo le escursioni “base”
in programma, in stanza tripla o quadrupla. Se alzi il livello di comfort o allunghi l’itinerario,
arrivi facilmente sui 10.000€.

Per quanto riguarda l’itinerario, nonostante solo una piccola porzione dell’Antartide sia esplorabile da parte dei turisti, ci sono diverse opzioni da tenere in considerazione. Tutte le crociere hanno bisogno di almeno due giorni per attraversare il canale di Drake, uno dei mari più agitati al mondo. Preparati a ballare!
Il viaggio standard è quello di quasi una decina di giorni che esplora la penisola antartica,
quella parte del continente che si allunga verso il Sudamerica. Come se le Ande avessero
deciso di immergersi nella zona di Ushuaia per riemergere mille chilometri più a sud.
Se volete aggiungere altre escursioni, le più classiche sono quelle che conducono: alle isole sub-antartiche, Falkland-Malvinas e Georgia del Sud. Queste isole sono assolutamente consigliate per le loro colonie di pinguini reali e di elefanti marini.

Se vuoi raggiungere una meta simbolica, cerca una crociera che superi il circolo polare
antartico
. I mitici 66°33’S sono raggiungibili solo da gennaio in poi, quando il ghiaccio
marino si rompe e permette il passaggio delle navi.
Per esperienze da vero esploratore, puoi pensare di visitare il mare di Weddell o il mare di
Ross
. Quest’ultimo è solcato dalle crociere che uniscono Sudamerica e Nuova Zelanda, per
un mese di navigazione a costi decisamente più alti dei tipici viaggi che toccano solo la
penisola antartica.

Perché organizzare un viaggio in Antartide

Dopo le difficoltà nella preparazione del tuo viaggio in Antartide, è il momento di di
motivarti e mostrarti le ragioni per organizzare questa avventura.

I paesaggi mozzafiato

iceberg che si incontrano in un viaggio in Antartide
Iceberg

L’Antartide è uno spettacolo della natura unico, un intero continente coperto quasi
completamente di ghiaccio e neve
. Navigare nei canali tra la costa della penisola antartica e
le isole che la fronteggiano è un vero spettacolo. Aggiungici le centinaia di iceberg dai colori
incredibili
che passano di fianco alla nave e hai già dei buoni motivi per imbarcarti.
Ma, ovviamente, non è finita qua, se sei un amante degli animali, sei nel posto giusto per vedere alcuni tra i più incredibili esseri viventi del pianeta.

La natura selvaggia

I pinguini

Colonia di pinguini imperatore
Colonia di pinguini imperatore

Il ruolo di protagonista è normalmente svolto dai pinguini. Questi goffi uccelli che non
volano ma che nuotano come dei campioni olimpionici si radunano in colonie di migliaia di
esemplari
che è possibile visitare durante una crociera. Mentre ti fermerai a poca distanza
da loro, scoprirai che sono animali curiosi e per niente intimoriti, quindi non sarà raro
vederne alcuni che ti camminano di fianco con la loro andatura claudicante.

Le foche

A poca distanza dai pinguini troverai spesso delle foche, che con il loro tenero sguardo
controllano che i turisti non siano una minaccia troppo grande per loro e i cuccioli.
Ancora più bello è quando le vedi riposarsi sugli iceberg piatti al pallido sole antartico,
incurante della nave che passa di fianco a loro.

Le balene

Avvistamento di una balena in un viaggio in Antartide
Avvistamento di una balena

Infine, gli esseri più maestosi dei mari: le balene. Ce ne sono vari tipi e tutti migrano per
migliaia di chilometri per rifocillarsi nelle pescose acque antartiche ricche di krill, il loro
nutrimento preferito.
Nonostante non siano estroverse come i pinguini, non sarà raro di vedere delle balene nelle
baie dove si fanno le escursioni in gommone
. Osservare lo spruzzo di acqua da una
cinquantina di metri è un’altra esperienza che ricorderai per tutta la vita.

Le orche

Una menzione particolare è per le orche, più restie a farsi vedere, ma molto affascinanti
quando le vedi navigare in gruppo, sapendo quanto quell’eleganza si possa trasformare in
ferocia durante la caccia.

Organizzare un viaggio in Antartide: sì o no?

Senza dubbio è da tenere in considerazione per il viaggio della vita. I paesaggi e gli animali
che potrai incontrare sono unici al mondo e ti resteranno impressi per sempre. I costi e le attività da organizzare, possono apparire come ostacoli per chi è abituato a vacanze più semplici, ma ne varrà la pena. Se sei interessato a provare questa esperienza, oppure sei solo curioso e voglia di esplorare questa terra attraverso li racconti degli altri, dai un’occhiata alla prima community italiana sul turismo in Antartide.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

11 Risposte a “Cosa c’è davvero in Antartide? Perchè organizzare un viaggio”

  1. Il viaggio in Antartide è un sogno per tutti i naturalisti: ricordo che in Università se ne parlava tanto e, presso la mia Università, c’è anche un centro di studi proprio sull’Antartide! Che dire, oltre a essere un capolavoro della natura è una terra primordiale, aspra ma eccezionale.
    Peccato solo per i costi elevatissimi.

    1. È proprio vero, l’Antartide è una terra ancora selvaggia con paesaggi unici e introvabili in altri luoghi del mondo. Per quanto riguarda i prezzi, questi assicurano anche che queste terre non vengano contaminate dal turismo di massa.

  2. Credo non faccia per me. Non amo il freddo ed è decisamente fuori dal mio budget di spesa abituale. Sicuramente sono luoghi affascinanti e ancora (si spera) incontaminati. Certo mi piacerebbe vedere dal vivo e da vicino i pinguini e gli altri animali, ma credo che continuerò a vederli solo nei documentari almeno ancora per un po’! 😉

    1. Si effettivamente il costo per un viaggio in Antartide è ancora molto elevato. Però, come tutte le cose sicuramente si abbasserà negli anni se aumenterà la richiesta. Pensiamo alle Maldive, una volta erano appannaggio esclusivo dei più ricchi ed ora possono essere visitate a prezzi decisamente abbordabili per i più.

    1. No io mai, ma devo dire che questi paesaggi sono fantastici. Però io sono più da vacanze al caldo e non so se farò mai questo viaggi, l’appassionato di Antartide è Odo che ha scritto questo interessante articolo.

  3. Sono appena tornata dall’Islanda e i paesaggi nordici mi stanno affascinando, l’escursione agli iceberg è stata la mia preferita e sicuramente amerei questi paesaggi. I costi sono per davvero proibitivi e penso che resterà un sogno nel cassetto, concretamente preferisco altri viaggi più usufruibili

    1. L’Islanda è una delle mete nella mia lista, ma al momento mi godo solo le foto, come per l’Antartide che al momento è un sogno davvero molto lontano.

  4. sono arrivata a Ushuaia dopo un viaggio in Patagonia e ti confesso che quando l’ho organizzato mi ero lasciata affascinare dall’idea di proseguire con una crociera in Antartide, ma i costi elevatissimi mi hanno fatto desistere. Mi sono goduta le tue immagini e mi tengo il sogno nel cassetto

    1. Essere arrivata in Patagonia è già una bellissima esperienza, capisco che aggiungere un giro in Antartide potrebbe essere proibitivo, ma se riesci ad andarci fammi sapere!

  5. Ammetto che ci sono molte cose affascinanti, come l’avvistamento delle balene, ma non farei mai un viaggio in Antartide, soffro molto il freddo quindi non è la vacanza che fa per me. Inoltre, come tu stessa hai evidenziato, i costi non sono indifferenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll on top