Cosa vedere a Santorini in 1 settimana

Alla scoperta dell’isola di Santorini, la perla delle Cicladi, famosa per i suoi incredibili tramonti.

Santorini è un’isola molto piccola, lunga solo 18 km e larga circa 12 km. Visitare Santorini è quindi molto facile, sia in auto che in scooter, ci sono attrazioni per tutti i gusti, oltre alle spiagge, anche qualche sito archeologico e dei bellissimi villaggi. Ecco cosa vedere a Santorini in 7 giorni.

Cosa vedere a Santorini: le città

Fira

Tra le cose da vedere a Santorini, non può sicuramente mancare Fira, il capoluogo dell’isola. Si tratta di un tipico villaggio greco caratterizzato da vicoli stretti, case bianche e un panorama meraviglioso sul mar Egeo. Qui si radunano una grande quantità hotel, molti dei quali con piscina, che offrono una visita meravigliosa sulla caldera. La cittadina si trova arroccata a 260 metri sul livello del mare e le case lungo la collina creando un meraviglioso paesaggio.

Fira è il villaggio di Santorini più ricco di locali, nonchè l’unico paese in cui si può trovare divertimento notturno. Il paese è anche ricco di ristoranti e negozi in cui fare acquisti, un luogo veramente ottimo per passare le vostre serate.

Fira al tramonto a Santorini
Fira al tramonto

Firostefani

Firostefani è un paese ormai inglobato all’interno di Fira, si trova sulla strada panoramica che da Fira porta ad Imervogli. Qui si trova il punto panoramico più alto della caldera.

Cosa vedere a Santorini: Oia

Famosissimo villaggio di Santorini, forse il più bello dell’isola e sicuramente quello da cui si possono ammirare i tramonti più belli. Il villaggio si trova nella punta dell’isola e al tramonto tutti i turisti si affollano alle rovine dell’antico castello venziano (kastro) per ammirare lo spettacolo del tramonto. Arrivare al punto di ritrovo può risultare difficile visto le masse di turisti che si accalcano, ma vi assicuro che ne vale la pena. Questo punto particolarmente romantico dell’isola, pare perfetto per fare proposte di matrimonio, noi abbiamo assistito a ben due proposte nell’arco di un solo tramonto!

Ad Oia non dimenticate di fare un salto all’Atlantic Books, una libreria molto particolare, il giornale britannico “The Guardian” la inserì, tra le 10 librerie più belle del mondo. Dal paese si può arrivare al porto di Ammoudi percorrendo una ripida scalinata, in alternativa potete percorrere il tragitto in sella a un mulo, altra tipicità dell’isola.

Il paesaggio di Oia a Santorini
Il paesaggio di Oia

Imervogli

Si tratta di un villaggio tradizionale, in cui si trova la scogliera più alta dell’isola a quasi 300 metri sul livello del mare. Vicino al paese si trovano le rovine della Fortezza di Skaros, costruita su un enorme roccia. Il villaggio è costituito da poche abitazioni e per la maggior parte si tratta di hotel e ristoranti. Anche qui è possibile ammirare tramonti spettacolari.

Il tramonto di Santorini visto da Imervogli
Il tramonto di Santorini visto da Imervogli

Cosa vedere a Santorini: siti archeologici

Il sito archeologico di Akrotiri

Si tratta di uno dei più importanti siti archeologici della Grecia assolutamente da visitare a Santorini e si trova dove un tempo sorgeva la Città Preistorica di Akrotiri. Non si conosce in realtà il vero nome di questo luogo, che prende quindi il nome del villaggio vicino. La città si trova in un eccellente stato di conservazione, grazie all’eruzione del 1627 a.C. che la ricoprì di cenere e pomice, assicurando così il suo mantenimento. Per conservare al meglio le antiche rovine, la città è protetta da un’enorme struttura e si trova quindi al chiuso. Per rendere questa visita il più piacevole possibile, vi consiglio di non entrare nelle ore più calde della giornata, infatti sotto la tettoia la ventilazione risulta molto ridotta e l’ambiente dopo poco diventa un po’ soffocante.

Se volete visitare il sito archeologico di Akrotiri accompagnati da una guida esperta, potete scegliere un tour guidato della città!

Cosa vedere a Santorini: Thira

Sul monte Mesa Vouno a circa 350 m di altezza, tra le spiagge di Kameni e Perissa, si trovano le rovine dell’antica Thira. Il sito archeologico, di circa 800 m di lunghezza per 150 m di larghezza è attraversato da una via principale dalla quale si diramano vie secondarie. La via principale porta a due Agorà dove si possono ammirare numerose rovine di templi greci tra cui il Tempio di Dioniso e il Santuario di Apollo Karneios. Numerose solo le altre strutture visibili nel sito, come il teatro, il tempio delle divinità egizie e molto altro. Dal monte è anche possibile ammirare una spettacolare veduta dell’isola, un panorama davvero unico. Per raggiungere il sito si può salire sia in macchina che a piedi, dipende soprattutto dalla vostra vena atletica!

Cosa vedere a Santorini: musei

Museo Industriale del Pomodoro

Nel visitare Santorini vi accorgerete che la coltivazione dei pomodori è una delle principali attività produttive dell’isola, oltre al vino. Per questo a Vlychada è stato creato il Museo del Pomodoro all’interno di un’antica fabbrica, infatti il pomodorino di Santorini è un prodotto molto apprezzato e coltivato in tutta l’isola. Il museo mostra ai visitatori la storia, i costumi e le tradizioni della produzione e la lavorazione dei pomodori di Santorini. L’esposizione include macchinari del 1890, vecchi manoscritti, attrezzi e altri strumenti. Presso i locali del museo è ospitato il Santorini Arts Factory (SAF), un centro culturale che presenta eventi durante tutto l’anno e l’Art Shop con prodotti locali, libri sulla storia dell’isola, gioielli e decorazioni.

Cosa vedere a Santorini: altri luoghi interessanti

Passeggiata panoramica da Fira a Oia

Partendo da Fira, esiste un percorso panoramico da fare a piedi, che permette di passare per Firostefani, Imervogli ed infine giungere a Oia. Il percorso completo è di 12 km, ma ci si può fermare ad una delle due tappe intermediei e ridurre quindi il percorso. Il sentiero è sotto il sole, quindi se decidete di provare, meglio cominciare al mattino presto oppure alla sera. È sicuramente un percorso interessante, dal quale si può godere di un panorama eccezionale su tutta la caldera. Se decidete di partire da Fira, il percorso inizia dalla piazza principale, in cui si trova anche la Chiesa Ortodossa.

Il faro di Akrotiri

Ad Akrotiri si trova il faro dell’isola, una costruzione bianca dalla quale si può ammirare un bellissimo panorama.

Anche se Santorini è una piccola isola, sono tante le attrazioni da poter visitare durante una vacanza. Oltre alle spiagge che circondano tutta l’isola, avrete modo di visitare i suoi famosi villaggi e di ammirare i magnifici tramonti, per i quali quest’isola è tanto famosa.

Se questo articolo vi è piaciuto, potete rimanere aggiornati sui nuovi articoli in uscita nel blog, mettendo un like alla pagina Facebook di Un Viaggio in Mente, oppure iscrivendovi alla Newsletter!

2 Risposte a “Cosa vedere a Santorini in 1 settimana”

    1. Grazie! Ti auguro di riuscire a visitarla presto. Santorini è un’isola piccola, ma comunque ricca di attrazioni e una settimana è perfetta per scoprirla in lungo e in largo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top