Stazione Atocha a Madrid: un giardino tropicale

Molti non sanno che la Stazione Atocha di Madrid, è un’attrazione unica nel suo genere. Infatti al suo interno di trova un vero e proprio giardino tropicale! Per questa sua particolarità è una delle attrazioni da vedere assolutamente a Madrid durante un soggiorno.

Stazione Atocha : storia

La stazione ferroviaria di Atocha è la più importante e la più antica di Madrid. Chiamata inizialmente Stazione del Mezzogiorno (Estación del Mediodía), venne inaugurata il 9 febbraio 1851. La stazione ha subito negli anni vari cambiamenti, a partire dai primi lavori di ampliamento tra il 1865 e il 1892 dove, con la collaborazione di Gustave Eiffel, venne realizzato anche il caratteristico tetto in vetro della navata principale. Successivamente, nel 1888, furono necessari nuovi interventi a seguito di un importante incendio. Mente tra il 1985 e il 1992 furono realizzati dei lavori di ampliamento che ne quadruplicarono le dimensioni. Infine, a causa dell’attentato del 2004, la struttura venne gravemente danneggiata.

Grazie al suo famoso tetto a volta in vetro e metallo, la stazione Atocha è stata facilmente riconvertita in serra.

Giardino tropicale

Il giardino tropicale, inaugurato nel 1992, è composto da diverse migliaia di piante, appartenenti a 260 specie diverse, provenienti da America, Asia e Australia. Le piante più esotiche arrivano perfino da Cina e India. All’interno del giardino ci si sente avvolti come in una giungla, dove è possibile ammirare palme alte fino al soffitto, piante dalle foglie immense e anche caschi di banane. Tra le piante tropicali che potrete ammirare passeggiando nella stazione ferroviaria, ci sono alberi da frutto e cocco della Polinesia, palme reali e alberi di mogano di Cuba, banani delle Filippine e piante del Madagascar. Con la sua temperatura costante di 24 gradi il giardino tropicale della stazione di Atocha è il luogo ideale per fermarsi a prendere un caffè o riposarsi durante il caldo torrido dei mesi estivi.

Fino al 2018, lo stagno delle ninfeee presente al’interno della stazione di Atocha, era popolato da decine e decine di tartarughe (ex animali domestici abbandonati). Ma a causa del sovraffollamento degli ultimi anni, il Comune di Madrid, ha deciso di spostarle in un ambiente più adatto a loro.

Stazione Atocha: dove si trova

La stazione si trova nella zona Sud-Est di Madrid, vicinissima al Museo del Prado, al Reina Sofia e al Parco del Retiro, tutte attrazioni raggiungibili a piedi dalla stazione. La Stazione di Atocha è raggiungibile con la Linea 1 della metro.

Il laghetto delle tartarughe di Atocha
Una casco di banane nel giardino tropicale della stazione di Atocha
la Stazione di Atocha, il giardino tropicale

La stazione Atocha di Madrid è solo una della attrazioni che possono essere visitate gratuitamente durante un soggiorno in città. La capitale spagnola è infatti ricca di musei, parchi e palazzi, molti dei quali ad accesso gratuito. Per rimanere aggiornati sui nuovi articoli del blog, mettete un like alla pagina Facebook di “Un Viaggio in Mente.

15 Risposte a “Stazione Atocha a Madrid: un giardino tropicale”

  1. Questo giardino urbano racchiuso proprio nel cuore della stazione principale di una metropoli ha un fascino indiscutibile. Abitando a Malaga, sono stata numerose volte a Madrid in treno e questo giardino (con le sue tartarughe!) erano una meta fissa.

    1. Anche io l’ho visitato quando c’era ancora il laghetto delle tartarughe, ma dal 2018 le hanno tolte per spostarle in un ambiente meno affollato.

  2. Ci sono stata anni fa, poco dopo l’attentato che fece tante vittime proprio lì, infatti come prima cosa sono andata a leggermi la targa commemorativa (ancora non sapevo quale sarebbe stato il mio destino). Un luogo bellissimo, tutta quella natura così condensata.

  3. Non sapevo che nella stazione di Madrid ci fosse un giardino tropicale così bello e ben tenuto. Lo terrò presente nel caso mi dovessi trovare lì.

  4. Bellissima! Sono stata a Madrid tanti anni fa (troppi ormai), ma non sapevo dell’esistenza di questa stazione tropicale. Che peccato. La prossima volta che ci torno, non me la perdo per niente.

  5. Proprio lo scorso anno io e mio padre avevamo in programma un viaggio a Madrid che purtroppo abbiamo dovuto rimandare. Non tutto il male vien per nuocere però, dato che dopo aver letto questo articolo mi sono resa conto che una visita alla Stazione Atocha merita ben più di una semplice visita di passaggio.

  6. Nonostante io conosca abbastanza bene Madrid poichè ci vado spesso per lavoro, non conosco questa stazione. Madrid mi riserva sempre un sacco di sorprese. Sarà mia premura andare a vedere di persona, non appena riusciremo nuovamente a muoverci.

  7. Bello! Siamo state a Madrid 3 anni fa, ma non abbiamo fatto in tempo a vedere questo bellissimo giardino botanico! Sarà una scusa per tornare nella capitale spagnola, magari in primavera!

  8. Ma che posto incredibile. Una stazione così ti fa davvero venire la voglia di partire, oppure addirittura di non partire e restare a godersi tutte queste magnifiche piante!

  9. ma che bella cosa questa jungla urbana! Sono stata a Madrid molti anni fa e visitare questa serra (io ho la passione per i giardini botanici e le serre soprattutto tropicali) potrebbe essere un buon motivo per tornare e scoprire quanto è cambiata la città

    1. Si è davvero una sorpresa, anche io non sapevo cosa aspettarmi la prima volta che l’ho visitata, ma devo dire che è stata una bellissima scoperta!

    1. E’ una della attrazioni di Madrid da mettere nella lista delle cose da vedere durante un soggiorno in città! Ne vale assolutamente la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top