Cosa vedere a Levico Terme

Scopriamo la località di Levico Terme, piccolo centro della Valsugana famoso per le sue terme e per il Parco degli Asburgo

Abbiamo deciso di passare qualche giorno in Trentino Alto-Adige per scoprire una nuova località in cui ammirare i famosi Mercatini di Natale. Quest’anno la scelta è ricaduta sulla località di Levico Terme, famosa per il Parco degli Asburgo in cui si tengono i Mercatini di Natale. Così nelle prossime righe vi racconterò cosa vedere a Levico Terme e nei dintorni.

Il Centro storico di Levico Terme

Cosa vedere a Levico Terme: la Chiesa Parrocchiale del Santissimo Redentore e il centro storico
Chiesa Parrocchiale del Santissimo Redentore

Levico Terme è caratterizzato da un piccolo centro storico, ricco di botteghe, rivendite di prodotti tipici e locali in cui fermarsi a riposare e bere qualcosa. La bellezza del centro storico è dovuta principalmente al panorama circostante, dominato dalle montagne del Lagorai.

Dal centro storico di Levico terme si raggiunge lo storico Parco termale degli Asburgo, creato inizialmente come luogo di cure termali e residenza estiva della principessa Sissi e altri nobili austriaci, ora è la sede del Grand Hotel Imperial.

Il Parco degli Asburgo e i Mercatini di Natale

Cosa vedere a Levico Terme: le bancarelle del mercatino di Natale
Bancarella al mercatino di Natale di Levico Terme

Se vi trovate in paese durante il periodo natalizio, tra le cose da vedere a Levico Terme ci sono sicuramente i Mercatini di Natale. I mercatini si svolgono all’interno del Parco degli Asburgo e comprendono circa 60 casette in legno che offrono prodotti tipici trentini, oggettistica natalizia e prodotti gastronomici. Il mercatino si sviluppa lungo un percorso in salita che si snoda all’interno del parco per poi ridiscendere verso l’uscita. Qui oltre ai mercatini si incontrano molti stand in cui assaggiare qualche buon piatto del territorio. Non manca poi la musica, infatti si incontrano cori e band di Babbi Natale pronti ad animare la festa.

Il Parco degli Asburgo è il parco storico più grande della provincia di Trento e al suo interno si trovano oltre 550 piante. Durante il giorno di San Nicola, all’inizio di Dicembre, si tiene la sfilata dei Krampus. Si tratta di una sfilata in cui si susseguono persone mascherate da esseri demoniaci e spaventosi che si rifanno alla leggenda di San Nicola e del suo servitore Krampus, un demonio sconfitto dal santo e perciò costretto a servirlo.

Nonostante abbia apprezzato molto i mercatini di Natale di Levico Terme, ho preferito a questi, i mercatini di Merano, a mio avviso più suggestivi e ricchi di attrazioni.

Cosa vedere nei dintorni di Levico Terme

Forte Colle delle Benne

Il Forte delle Benne, nei dintorni di Levico Terme
Il Forte Colle delle Benne

Questa costruzione testimonia la militarizzazione del territorio di Levico durante la Prima Guerra Mondiale. Il Forte delle Benne conosciuto anche come Forte di San Biagio, si trova a circa 2 Km dal centro di Levico , in cima ad una collina. Il forte venne costruito dall’esercito austro-ungarico alla fine del XIX secolo e servì come osservatorio e deposito. Nel 2014 venne ristrutturato dal Comune di Levico, ed ora è possibile visitarlo sia in autonomia che attraverso una visita guidata. Il Forte delle Benne è visitabile solo in alcuni giorni dell’anno, prima di organizzare una visita è meglio informarsi su date e orari di apertura.

I laghi di Levico e Caldonazzo

Vista del Lago di Levico
Vista del Lago di Levico

A breve di stanza da Levico Terme si trovano sia il Lago di Levico che il Lago di Caldonazzo. Questi due laghi ricevono da vari anni il riconoscimento Bandiera Blu per le acque limpide, le spiaggia e le politiche di gestione turistico-ambientali eco-sostenibili.

Sulla sponda est del Lago di Levico, dove si affaccia Levico Terme, sono presenti due stabilimenti balneari attrezzati e una spiaggia libera. In più attorno al lago si trovano molti boschi e percorsi perfetti per una passeggiata rigenerante.

Il Lago di Caldonazzo è uno dei laghi più caldi del Sud Europa; per questo motivo il lago è balneabile già dagli inizi di maggio, fino alla fine di ottobre. Il Lago di Caldonazzo è il paradiso degli sport acquatici, infatti qui è possibile praticare numerosi sport come: sci nautico, la barca a vela, il windsurf e la canoa.

La città di Trento

Palazzo Pretorio e la Torre Civica di Trento
Palazzo Pretorio e la Torre Civica di Trento

A breve distanza da Levico Terme, circa 15 Km, si trova la bella città di Trento ideale da visitare in una giornata. Anche Trento è famosa per i suoi Mercatini di Natale che si svolgono in due punti differenti della città: piazza Fiera e piazza Cesare Battisti.

Tra le attrazioni da non perdere a Trento ci sono sicuramente la Basilica Duomo di San Vigilio, che affaccia sulla piazza principale della città, Piazza Duomo. Sulla stessa piazza affacciano anche Palazzo Pretorio e la Torre Civica di Trento.

Dalla parte opposta del centro storico, rispetto al Duomo, si trova il Castello del Buonconsiglio una delle attrazioni più importanti del Trentino Alto Adige, dove potrete ammirare anche Torre Aquila, le cui pareti interne sono interamente affrescate con il Ciclo dei Mesi.

Infine, vi consiglio una visita al MUSE, il Museo delle Scienze di Trento. Per chi ancora non lo conoscesse, si tratta di un museo a più piani dove si percorre la storia della vita sul nostro pianeta, partendo dalla cima delle montagne fino alle profondità della terra e viceversa. Il museo è composto da quattro piani, da una terrazza e da un piano interrato nel quale si trova anche la serra tropicale. Il MUSE è anche il luogo perfetto per passare del tempo con i bambini, infatti al piano zero si trova un’area dedicata alla scoperta dei 5 sensi e realizzata proprio per intrattenere i bambini.

Il parco artistico ArteSella

ArteSella un parco d'arte all'aperto, tra le cose da vedere vicino a Levico Terme
Scultura presente nel parco ArteSella

Tra le cose da vedere a Levico Terme, va sicuramente citato questo parco d’arte all’aperto, il parco ArteSella. Si tratta di un museo a cielo aperto dove arte e natura si fondono e dove è possibile ammirare opere uniche realizzate solo con materiali naturali.

Il parco si trova nei dintorni di Levico Terme, precisamente a Borgo Valsugana che dista circa 15 minuti di auto da Levico Terme. L’ingresso al parco è a pagamento, ma se pernotterete almeno una notte in una struttura ricettiva del Trentino, riceverete gratuitamente la Trentino Guest Card, che vi darà diritto alla visita gratuita di questo parco.

Lavarone e il drago di legno di Marco Martalar

A circa 10 Km da Levico Terme, si trova la località di Lavarone. Qui è stato realizzata un’opera davvero interessante, conosciuta come il Drago di Marco Martalar. L’opera, che rappresenta appunto un drago, è realizzata interamente in legno naturale non trattato. Il legno utilizzato per realizzare quest’opera, proviene dai boschi distrutti dalla terribile tempesta Vaia del 2018 e dai resti dell’Avez del Prinzep, l’abete bianco più alto d’Europa morto nel novembre del 2017.

La scultura, realizzata in legno naturale non trattato, è destinata a trasformarsi e a scomparire con il tempo. Per ora però è visitabile e si tratta di un’opera alta 6 metri e lunga 7, che ha ottenuto il titolo di “drago di legno più grande d’Europa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top