Cosa vedere a Venezia: un weekend in laguna

Scopriamo insieme le bellezze di Venezia e le esperienze più interessanti che si possono provare in un weekend, per vivere la città a 360°

Con due giorni a disposizione, Venezia è sempre una bella meta da prendere in considerazione. Otre ad essere comodissima da raggiungere con il treno, si può girare completamente a piedi, poi la sua bellezza, insomma, vale sempre la pena passare un weekend a Venezia. Ma se non ci siete mai stati e vi state domandano cosa vedere a Venezia in un weekend, ecco qui le attrazioni da non perdere.

Come arrivare a Venezia

Venezia è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi di trasporto. E’ collegata alla terraferma dal Ponte della Libertà, lungo 4 km, su cui transitano i treni e le auto diretti in laguna. Il ponte conduce ai terminal Crocieristico, ai terminal del Tronchetto e di Piazzale Roma e alla Stazione Ferroviaria. Per chi arriva in auto, dopo questi teminal è d’obbligo parcheggiare, mentre per chi arriva in treno la fermata è quella di Venezia Santa Lucia. Noi abbiamo parcheggiato sull’isola del tronchetto, dove il costo è di 22€ per 24h. Dal Tronchetto si può prendere il traghetto che ferma in varie zone della città, linea 2, al prezzo di 7,5€ a persona.

Cosa vedere a Venezia

Cosa vedere a Venezia: i canali
I canali di Venezia

Noi abbiamo scelto di utilizzare l’auto per arrivare a Venezia, visto che avevamo in previsione anche un piccolo tour sulla Via del Prosecco. Però il treno è sicuramente il mezzo migliore per raggiungere Venezia, che da Bologna impiega solo un’ora per arrivare a destinazione. Scesi alla Stazione di Venezia Santa Lucia, la prima cosa che si incontra è il Canal Grande, su cui viaggiano i traghetti diretti in varie parti della città. Proprio davanti all’uscita della stazione, vedrete la bella facciata della Chiesa di San Simeon Piccolo.

Dalla stazione si svolta solitamente a sinistra e si oltrepassa il primo ponte di Venezia, il Ponte degli Scalzi da cui si può scattare la prima foto ricordo della città di Venezia. Da qui, il nostro percorso ci ha portato a vagare un po’ tra le calle (perché Venezia non ha vie, ma calle) fino a raggiungere il luogo più importante di Venezia, Piazza San Marco.

Piazza San Marco e i suoi edifici

Cosa vedere a Venezia: Piazza San Marco
Piazza San Marco

Sicuramente il luogo più famoso di Venezia è Piazza San Marco, ed è l’unico spiazzo aperto che prende l’appellativo di “piazza”, mentre tutti gli altri si chiamano comunemente “campi”. Su Piazza San Marco si affacciano la Basilica di San Marco e il Palazzo Ducale, da qui partono anche i traghetti per visitare le isole della laguna. Sulla Piazza si trovano moltissimi bar eleganti, famosi per essere particolarmente costosi; sicuramente prendere un caffè e sedersi in piazza è una bella esperienza, anche se parecchio dispendiosa!

Piazza San Marco è una delle piazze più belle d’Italia ed è sicuramente una delle cose da vedere a Venezia durante un soggiorno, così come la Basilica di San Marco che non è solo bellissima esternamente, ma anche internamente.

Basilica di San Marco

Cosa vedere a Venezia: La Basilica di San Marco
La Basilica di San Marco

Per ammirare gli interni della bella Basilica di San Marco, c’è sempre una fila lunghissima che attraversa tutta la piazza, quindi se in un momento non previsto passate davanti alla Basilica e vedete solo poche persone, approfittatene.

La Basilica è la sede del patriarcato di Venezia e unitamente al campanile e alla piazza di San Marco, forma il principale luogo architettonico di Venezia e assieme ad essi, costituisce il più conosciuto simbolo della città e del Veneto nel mondo. La Basilica di San Marco è visitabile gratuitamente, mentre se volete visitare il Museo di San Marco, il Tesoro e la Pala d’Oro, è necessario acquistare il biglietto. Visitando il Museo di San Marco potrete salire sul balcone posto sulla facciata principale della Basilica, quello dove si vedono i cavalli rampanti chiamato anche Loggia dei Cavalli, da cui si gode una magnifica vista sull’intera piazza veneziana.

Il gioiello più raffinato e prezioso custodito nella Basilica di San Marco è la Pala d’Oro, posta sull’altare maggiore della basilica marciana, che glorifica l’Evangelista San Marco e ne racchiude le reliquie. Infatti nella Basilica sono custodite le spoglie dell’Evangelista San Marco, un tempo custodite ad Alessandria d’Egitto, ma trafugate da due mercanti veneziani e rimaste da allora in Italia.

La Basilica di San Marco non è accessibile tutti i giorni, così per organizzare al meglio la vostra visita vi consiglio di controllare il sito ufficiale della Basilica.

Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale in Piazza San Marco a Venezia
Il Palazzo Ducale in Piazza San Marco

Il Palazzo Ducale fu per ottocento anni la sede del Doge e del Governo della Repubblica e rappresenta in tutti i suoi aspetti la civiltà veneziana, la sua storia: culturale, artistica, militare, politica e economica.

La facciata del Palazzo Ducale, con la sua forma attuale, fu realizzata a partire dal 1424, rispettando le forme stilistiche e i motivi decorativi che caratterizzavano già la facciata sul molo, la parte più antica. All’estremità sinistra dell’edificio si trova la monumentale Porta della Carta realizzata da Bartolomeo e Giovanni Bon. Invece, per visitare il palazzo, si accede dalla Porta del Frumento dalla parte del molo.

Musei di Piazza San Marco

Oltre al Palazzo Ducale, sempre in piazza San Marco è possibile visitare anche tre musei, il Museo Correr, il Museo Archeologico di Venezia e la Biblioteca Marciana. I musei possono essere visitati acquistando un biglietto unico integrato che comprende anche la visita al Palazzo Ducale e chiamato proprio, Musei di Piazza San Marco.

  • Il Museo Correr è uno dei musei più importanti di Venezia che narra la storia della città attraverso dipinti, sculture e altri oggetti.
  • Il Museo Archeologico di Venezia espone tantissime sculture, ceramiche rilievi ed iscrizioni, per la maggior parte donate dalle famiglie veneziane.
  • La Biblioteca Manciana è una delle più grandi biblioteche italiane e la più importante di Venezia, e contiene una delle più pregiate raccolte di manoscritti greci, latini ed orientali del mondo.

La Loggetta e il Campanile di San Marco

La Loggetta e il Campanile di San Marco a Venezia
La Loggetta e il Campanile di San Marco

Arrivando in Piazza San Marco non si può non notare immediatamente il campanile rosso che spicca sulla piazza con i suoi 99 metri d’altezza, uno dei campanili più alti d’Italia. La loggetta alla base del campanile venne realizzata come corpo di guardia e fu realizzata tra il 1537 e il 1549, con le sue tre arcate riccamente decorate con bronzi e marmi. Invece il campanile, costruito nel XII secolo, venne riedificato nel ‘500, ma crollò nel 1902 per essere nuovamente ricostruito nel 1912.

Cosa vedere assolutamente a Venezia: Ponte dei sospiri e Ponte di Rialto

Ponte dei Sospiri

Cosa vedere a Venezia : Il Ponte dei Sospiri
Il Ponte dei Sospiri

Il Ponte dei Sospiri è una della cose da vedere a Venezia, anche perchè si trova proprio dietro a Piazza San Marco e si raggiunge in un minuto a piedi. Infatti, girando attorno al Palazzo Ducale e proseguendo su Riva degli Schiavoni, si raggiunge il Ponte della Paglia, da cui ammirare il famoso Ponte dei Sospiri di Venezia. Il ponte collega il Palazzo Ducale alle Prigioni Nuove, e serviva per far passare i reclusi delle prigioni agli uffici degli Inquisitori di Stato per essere giudicati. Altro punto di osservazione del Ponte dei Sospiri è dal Ponte delle Canonica. Il Ponte della Paglia e quello della Canonica sono gli unici due punti di Venezia dai quali si può osservare il famoso Ponte dei Sospiri.

Ponte di Rialto

Cosa vedere a Venezia: il Ponte di Rialto
Il ponte di Rialto

Il ponte di Rialto  è il più antico e probabilmente anche il ponte più famoso di Venezia. Si tratta di uno dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande, gli altri tre sono rispettivamente: il ponte dell’Accademia, il ponte degli Scalzi e il ponte della Costituzione. Il ponte di Rialto venne realizzato tra il 1588 e il 1591, su progetto dell’architetto Antonio da Ponte, per sostituire la precedente struttura in legno, che aveva subito già diversi danni durante la sua esistenza. Il ponte di Rialto è costituito da due scalinate sovrastate da un portico e vista la sua popolarità, è sempre gremito di turisti.

Attraversando il ponte di rialto dalla parte di Piazza San Marco, raggiungerete in breve tempo il mercato di Rialto, un mercato in cui vengono venduti frutta, verdure, pesce e altri prodotti alimentari e e che esiste dal 1097. Il Mercato di Rialto è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12.

Vicino al ponte di Rialto, precisamente in Ramo del Fontego dei Tedeschi abbiamo scoperto L’enoteca Millevini, il personale dell’enoteca è gentile e disponibile, ci sono etichette per tutti i gusti e tutte le tasche, quindi se amate il vino, vi consiglio di farci un salto.

Musei di Venezia da vedere

Oltre ai Musei di Piazza San Marco: Museo Correr, Museo Archeologico di Venezia e Biblioteca Manciana, a Venezia sono presenti altri due musei molto interessanti, la Galleria dell’Accademia e il Museo Peggy Guggenheim.

Cosa vedere a Venezia: le Gallerie dell’Accademia

Si tratta di un museo statale italiano con sede ai piedi del ponte dell’Accademia, che raccoglie la migliore collezione di arte veneziana e veneta, principalmente di opere realizzate tra il XIV e il XVIII secolo.

Le Gallerie dell’Accademia sono ospitate in un complesso che fino al XIX secolo era costituito da: Chiesa di Santa Maria della Carità, dal convento dei Canonici Lateranensi e dalla Scuola Grande di Santa Maria della Carità. Oggi il museo ospita importanti opere di artisti come Tintoretto e Tiziano e al suo interno ospita anche l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, che vine esposto al pubblico solo in particolari occasioni.

Gli orari di apertura delle Gallerie dell’Accademia:

  • Lunedi: 08:15-14:00
  • Martedi-Domenica: 08:15-19:15
  • Chiuso: 1 gennaio e 25 dicembre

Museo Peggy Guggenheim

La Collezione Peggy Guggenheim è un museo con sede a Palazzo Venier dei Leoni sul Canal Grande di Venezia. Il museo raccoglie una collezione, seppur più piccola e concentrata , simile a quella degli altri musei Guggenheim. Infatti, al suo interno è possibile ammirare opere d’arte europea e statunitense della prima metà del ventesimo secolo. La collezione raccoglie opere cubiste, surrealiste e di espressionismo astratto che includono lavori di importanti artisti come: Picasso, Salvador Dalí e Jackson Pollock.

Gli orari di apertura del Museo Peggy Guggenheim

  • Tutti i giorni escluso il martedi: 10:00-18:00
  • Giorno di chiusura: martedi

La visita al museo dura all’incirca un’ora, ma non è a tempo, per permettere ai visitatori di fruire al meglio degli spazi e della bellezza delle opere, però i biglietti vanno acquistati in anticipo.

Palazzi e Chiese di Venezia da vedere

Scuola Grande di San Rocco

La Scuola Grande di San Rocco a Venezia
La Scuola Grande di San Rocco

Si tratta di un antico edificio veneziano, realizzato inizialmente come sede di una confraternita di laici devoti a San Rocco e dediti alle opere benefiche. Nel 1956 la scuola di San Rocco venne dipinta internamente dall’artista Tintoretto che realizzò al suo interno un importante ciclo di affreschi. All’interno dell’edificio della Scuola Grande di San Rocco, si possono ammirare circa 60 dipinti posizionati ancora nella loro collocazione originale, all’interno di un edificio rimasto praticamente immutato dal 1500.

Gli orari di apertura delle Scuola Grande di San Rocco:

  • Lunedi-Domenica: 09:30 – 17:30
  • Giorni di chiusura: Natale e Capodanno
  • La biglietteria chiude alle 17:00.

Basilica S.Maria Gloriosa dei Frari

La Basilica dei Frari è uno dei più importanti luoghi francescani d’Italia, infatti questa chiesa è custodita sin dalla sua fondazione dai frati francescani. Il nome della basilica deriva appunto da “frati”, che venne consacrata nel 1492. La chiesa custodisce opere d’arte di grande valore, che sono andate accumulandosi nei secoli e che permettono di fare un viaggio tra le opere d’arte sacra dal XIII al XX secolo.

Gli orari di apertura della Basilica S.Maria Gloriosa dei Frari:

  • Lunedì-Sabato: 9:00 – 18:00
  • Domenica: 13:00 – 18:00
  • La biglietteria chiude alle 17:30.

Cosa vedere a Venezia: il Teatro la Fenice

L'ingresso del Teatro la Fenice a Venezia
L’ingresso del Teatro la Fenice

Tra le cose da vedere a Venezia, non poteva mancare il Teatro la Fenice, si tratta del principale teatro lirico di Venezia, nonché uno dei più prestigiosi al mondo. In questo teatro si tiene ogni anno il prestigioso Concerto di Capodanno e nell’Ottocento fu sede di numerose prime assolute di opere di :Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi.

Gli orari di apertura del Teatro la Fenice:

Lunedi-Domenica: 9:30 – 18:00

Per scoprire Venezia e le sue infinite attrazioni, si può sempre scegliere di affidarsi ad un tour guidato, così da scoprire in breve tempo le attrazioni più o meno conosciute. A seconda dei gusti esistono tour specifici, per scoprire anche “Venezia: tour tra le leggende e i fantasmi di Cannaregio” oppure “Venezia: tour a piedi tra spettri e leggende“, insomma ci sono tour per tutti i gusti.

Dove mangiare a Venezia: i bacari veneziani

A Venezia troverete un locale in ogni angolo, ma dove fermarsi per non incappare in una trappola per turisti e caso mai, non spendere una fortuna? Il mio primo consiglio è quello di cercare i bacari, delle trattorie in cui si servono cicchetti e piatti caserecci buoni e a prezzi onesti. Però, anche con i bacari si rischia di spendere parecchio se non si conoscono quelli giusti, così vi propongo i locali che abbiamo provato noi.

Puppa Bar

Qui si parla di un bar dove verrete catapultati negli anni ’50, il locale si trova in una zona defilata del centro storico in zona Cannaregio e offre un menù a 15€ a persona che comprende: un primo piatto o pizza, una bibita a scelta e un caffè. Tra i piatti potete scegliere vari primi, oppure la pizza o l’hamburger Puppa. Per la pizza non mi esprimo, ma non ve la consiglierei, invece i primi piatti sono buoni e abbondanti, io vi consiglio gli spaghetti allo scoglio.

  • Il Puppa Bar si trova in Calle dello Spezier, 4800 a Venezia.

Cà dOro – alla Vedova:

Uno dei piatti proposti da Cà d’Oro - alla Vedova
Uno dei piatti proposti da Cà d’Oro – alla Vedova

Si tratta di un bacaro/trattoria davvero bello, che si trova in un piccolo vicolo. La specialità, come cicchetti, sono le polpette di carne fritte che vengono servite al prezzo di 2,5€ l’una. Invece se desiderate cenare, il menù è principalmente a base di pesce. Faccio una menzione d’onore ai tagliolini al nero di seppia e pomodoro, una vera delizia. In questo locale, per un antipasto, due piatti principali e un litro di vino della casa si spendono circa 25€ a persona. Per essere nel pieno centro di Venezia è un prezzo onesto.

Il bacaro del Riccio Peoco

Io lo definirei un locale a tutto tondo, aperto dalla mattina a colazione fino al dopocena. Qui si servono i famosi cicchetti veneziani a prezzi che vanno dai 2€ a 2,5€ al pezzo e lo spritz viene tra i 3€ e i 3,5€ a seconda dell’orario, un prezzo comunque ottimo per Venezia. Tra le proposte del bacaro c’è lo spritz al Select, un liquore simile al Campari, ma tipico di Venezia.

  • Il bacaro del Riccio Peoco si trova in Strada Nova, Campo S.S. Apostoli, 4462 a Venezia.

Dove dormire a Venezia

Venezia è ricca di hotel, B&B e residenze d’epoca in cui alloggiare, ma se non sapete cosa scegliere, io vi consiglio comunque di alloggiare in città e non a Mestre. Infatti, benché i prezzi siano spesso più bassi, la bellezza e la comodità di avere l’alloggio in centro non ha valore.

Noi abbiamo alloggiato presso la Locanda Leon Bianco on the Grand Canal, una residenza veramente bella all’interno di un palazzo storico di Venezia, in Calle del Lion Bianco, 30121. La Locanda Leon Bianco on the Grand Canal offre differenti tipologie di camere, tutte spaziose e arredate con gusto, noi ci siamo trovati molto bene, sia per la bellezza dell’alloggio che per la gentilezza e professionalità del personale. Se non sapete dove alloggiare a Venezia, vi consiglio di dare un’occhiata a questa locanda.

Esperienze da provare a Venezia

Il giro dei bacari veneziani

Prosecco e Spritz, l'aperitivo veneziano
Prosecco e Spritz, l’aperitivo veneziano

Sicuramente una delle cose più divertenti da fare durante un soggiorno a Venezia è girare per i bacari più o meno famosi e godersi il pomeriggio mangiando stuzzichini, qui chiamati cicchetti, e bevendo spritz e prosecco.

Cosa sono e cosa si mangia nei bacari? Il bacaro, è un’osteria venezia dove poter gustare una vasta scelta di vini e aperitivi al calice e stuzzichini o spuntini chiamati cicchetti. I bacari hanno solitamente pochi posti a sedere e sono affollati di persone che mangiano e bevono stando in piedi o seduti in tavolini esterni. L’altra caratteristica del bacaro è la presenza di un bancone con vetrina dove sono esposti i cicchetti che possono essere: polpette, piccoli spiedini, tartine e altri assaggi, simili alle tapas spagnole. Alcuni bacari offrono anche un servizio di ristorazione più completo, come taglieri di salumi e formaggi, primi e secondi piatti, solitamente con prezzi più economici rispetto ai ristoranti tradizionali.

Se volete provare l’esperienza del bacaro veneziano, ma non sapete quale scegliere, vi consiglio un tour gastronomico, dove verrete accompagnati da una guida locale alla scoperta dei migliori bacari di Venezia.

Un giro in gondola sui canali

Le tipiche gondole veneziane a Piazza San Marco
Le tipiche gondole veneziane a Piazza San Marco

La gondola è sicuramente uno dei simboli di Venezia e un giro nei canali è una bella esperienza da provare, per rendere unico un viaggio in città. Il costo di un giro in gondola non è sicuramente dei più economici, soprattutto se si è in coppia o da soli, infatti il prezzo per 30 minuti è di 80€ durante il giorno e 100€ la sera. Questi prezzi sono definiti dal Comune di Venezia e non sono quindi trattabili. Su ogni gondola possono salire al massimo 5 persone contemporaneamente, quindi se viaggiate in gruppo, un giro in gondola diventa sicuramente un’esperienza abbordabile.

Come fare per provare l’esperienza della gondola senza spendere una fortuna? La soluzione è la gondola condivisa, che come dice il nome prevede la condivisione della gondola con altre persone. Non è romantico come noleggiare la gondola in due, ma vi permetterà comunque di provare quest’esperienza e di farvi traghettare lungo i canali di Venezia per vedere la città da un differente punto di vista.

Visitare le isole della laguna di Venezia

Cosa vedere a Venezia: l'isola di Murano
L’isola di Murano nella laguna veneziana

Uno dei motivi per cui abbiamo deciso tornate a Venezia, era quello di scoprire le isole della laguna, che non avevamo mai visitato. Per la nostra prima visita alla laguna di Venezia, abbiamo scelto di vedere le isole più famose: Murano, Burano e Torcello. Queste tre isole, così come le altre isole della laguna, possono essere visitate in autonomia acquistando il biglietto giornaliero della ACTV che viene 20€ a persona. Altrimenti si può scegliere un tour guidato che ha circa lo stesso prezzo del biglietto giornaliero ACTV e può durare dalle 4 alle 6 ore circa. Noi ci siamo affidati ad un tour guidato della durata di 4,5 ore, un po’ breve, ma comunque bello per scoprire queste tre isole in poco tempo.

Cosa vedere a Venezia: la Libreria Acqua Alta

L'interno della libreria Acqua Alta di Venezia
L’interno della libreria Acqua Alta di Venezia

La Libreria Acqua Alta di Venezia, si trova in Calle Longa Santa Formosa 5176 B, ed è sicuramente una delle librerie più belle del mondo. Non si trova nei normali itinerari turistici, ma per me è una delle tappe da vedere a Venezia durante un soggiorno, quindi vi consiglio vivamente di farci un salto. Qui i libri sono stipati e accatastati uno sull’altro, riposti dentro ad una gondola o in una vasca da bagno, dentro ad una carriola e sugli altissimi scaffali.

Gli amanti della lettura potrebbero passare tutto il loro weekend a Venezia spulciando i titoli raccolti in questa libreria, ma alla Libreria Acqua Alta ci sono anche scorci unici in cui scattare bellissime fotografie. La foto di rito è probabilmente quella sulla scala di libri che si trova nel cortile sul fondo, dove con i libri destinati al macero è stata realizzata una scalinata per ammirare il panorama del canale, al di là del muro di cinta.

Venezia è una città bellissima, dove ognuno può scoprire luoghi unici perdendosi nelle calle e attraversando ponti e canali. Sicuramente ci sarebbe molto di più da vedere, ma anche visitando Venezia in due giorni si può scoprire tanto, poi si può sempre tornare una seconda volta e una terza e anche una quarta volta, ci sarà sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top