Salento cosa vedere in vacanza tra borghi e città

Sono stata in vacanza in Salento varie volte nel periodo estivo. La trovo una meta fantastica per passare qualche giorno di ferie, perché qui, oltre allo splendido mare è possibile visitare anche paesi e città meravigliosi, ricchi di storia e cultura. Se anche voi state pensando alla Puglia come meta delle vostre prossime vacanze, eccovi una raccolta città e dei borghi imperdibili da vedere i Salento.

Salento cosa vedere assolutamente: Lecce

Duomo di Lecce
Duomo di Lecce

Detta anche la Firenze del sud, questa città è una delle tappe obbligatorie se pensate di visitare il Salento. Si tratta di una città in stile barocco che qui si esprime al meglio, in un modo del tutto particolare e specifico che ha permesso di dare a questo stile il nome di barocco leccese. Passeggiare per questa città è magnifico, la pietra leccese, con i suoi colori caldi e dorati si incontra ovunque.

Le attrazioni più importanti di Lecce

  • Il Duomo: Questa costruzione appare come per magia mentre ci si muove per le vie affollate, infatti d’un tratto si scorge Piazza del Duomo. A fianco del Duomo si erge il campanile a cinque piani, l’ultimo dei quali è sormontato da una cupola ottagonale sulla quale è posta una statua in ferro raffigurante Sant’Oronzo.
  • L’anfiteatro Romano: Venne costruito nel II secolo d.C. per intrattenere, con gli spettacoli e i giochi che si svolgevano al suo interno, gli appassionati spettatori. La struttura venne completamente sepolta dalle macerie in seguito a terremoti e devastazioni e solo all’inizio del XX secolo, grazie ad alcuni lavori di scavo, è stato riportato alla luce. La parte oggi visibile posta più in basso rispetto al livello stradale, è però appena un terzo dell’intera struttura.
  • Il Castello di Carlo V: Nei pressi di Piazza Sant’Oronzo sorge il Castello voluto dal Re Carlo V nel 1539. Il Castello, proprietà del Comune di Lecce, è sede dell’Assessorato alla Cultura e le sue sale sono utilizzate per eventi cultuali, mostre d’arte, manifestazioni enogastronomiche.
  • Piazza Sant’Oronzo: Piazza Sant’Oronzo è la principale piazza di Lecce, caratterizzata dalla sua forma ovale e dal pavimento a mosaico in cui è raffigurato lo stemma della città.
  • La Basilica di Santa Croce con l’attiguo Convento dei Celestini: rappresenta il più significativo esempio di barocco leccese, specialmente per l’opulenza delle decorazioni della facciata principale. Venne costruita tra il XVI e XVII secolo, per volere del ricco ordine religioso dei Celestini. Il risultato fu spettacolare, per la prima volta lo stile barocco e quello rinascimentale si fusero in perfetta armonia per dare vita a quest’opera.

Se volete visitare la città accompagnati da una guida professionista, potete scegliere un tour guidato di Lecce, per scoprire tutti i segreti della Firenze del Sud!

Maglie

Maglie piazza illuminata in Salento
Maglie piazza illuminata

Si tratta di uno dei centri storici più antichi del Salento. Anche in questo paese, molte sono le chiese da poter visitare, tra cui spicca il Duomo o Chiesa della Colleggiata, con il suo campanile a quattro piani e alto 48 metri. Molti sono anche i palazzi in stile barocco che si possono ammirare passeggiando per il centro storico, tra cui Palazzo Capece, ora sede del Liceo e del Museo Comunale di Paleontologia.

Noi abbiamo avuto la fortuna di visitare Maglie durante l’evento gastronomico Mercatino del gusto; a questo evento è possibile assaggiare e acquistare tante specialità del territorio, in un paese illuminato a festa, veramente una bella esperienza.

Salento cosa vedere assolutamente: Otranto

Lungomare di Otranto in Salento
Lungomare di Otranto

Otranto ha un centro storico molto caratteristico, con belle case dal colore chiaro e tanti negozietti in cui acquistare un ricordo delle vacanze. Sicuramente una delle mie località preferite che vi consiglio vivamente di visitare in un viaggio in Salento! Finito il centro si arriva al lungomare in cui è possibile passeggiare ammirando le luminarie. Infatti è tradizione tipica del sud Italia allestire le piazze dei paesi e delle città durante le feste patronali con luminarie create appositamente per il Santo Patrono.

Per un giro culturale di Otranto, non possono mancare la visita del Castello Aragonese e alla Cattedrale.

  • Il Castello:  è situato proprio all’ingresso del paese. Per ammirare gli interni, le mura, bastioni, i sotterranei e le torri è possibile acquistare un biglietto cumulativo.
  • Cattedrale: Costruita nel 1088, è famosa per il suo stile semplice che bene si sposa con il resto dell’architettura cittadina. Al suo interno si trovano le spoglie delle 800 persone uccise durante l’invasione turca. Il pavimento a mosaico è davvero imperdibile.

Santa Maria di Leuca

Faro di S. Maria di Leuca in Salento
Faro di S. Maria di Leuca

Questo paese rappresenta la fine del Tacco d’Italia e dal promontorio che lo sovrasta si possono vedere il Mar Ionio e il Mar Adriatico che si incontrano. In cima al promontorio, oltre ad un magnifico belvedere, è possibile ammirare la Basilica, un tempo al suo posto sorgeva un tempio dedicato alla Dea Minerva.

Salento cosa vedere assolutamente: Gallipoli

Lungomare di Gallipoli in Salento
Lungomare di Gallipoli

Tra le cose da vedere in Salento, andava citata anche Gallipoli, una delle mete più conosciute e assolutamente da visitare durante un soggiorno. La città vecchia di Gallipoli sorge su un’isola di origine calcarea completamente circondata dal mare, collegata alla città moderna da un ponte seicentesco, alle cui estremità sorgono il Castello Angioino con il Rivellino e la bellissima Fontana Antica detta Greca. Il borgo antico della città di Gallipoli, è caratterizzato da vicoli stretti e bellissimi palazzi storici, tra cui spiccano Palazzo del Seminario e Palazzo Venneri. Qui, come ad Otranto sono numerosi sia i ristoranti che i negozi, le vie sono molto animate e trafficate, soprattutto nel periodo estivo.

Oltre ai palazzi, sono presenti anche svariate chiese, come la Chiesa della Purità e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli. Dal centro storico si arriva al lungo mare, dove si trova la Spiaggia della Purità, molto amata e frequentata soprattutto dagli abitanti del posto. Se avrete l’occasione di visitare il borgo antico di notte, il panorama delle case illuminate sul mare è davvero suggestivo.

Santa Cesarea Terme

Santa Cesarea Terme in Salento
Santa Cesarea Terme

Si tratta di una rinomata meta termale, fruibile tutto l’anno. Tra le attrazioni del luogo, oltre ovviamente alle terme, abbiamo:

  • Le Torri: tra le torri costiere, tutte costruite tra il 1500 ed il 1600, le più belle ed importanti sono Torre Miggiano, Torre di Carlo V e Torre Cesarea. Il panorama che si gode da qui è stupendo e tutte sono raggiungibili attraverso brevi sentieri percorribili.
  • Chiesa Madre del Sacro Cuore: La Chiesa del Sacro Cuore, eretta nel XIV secolo a simbolo della Vergine Cesaria che vi morì è la più importante della piccola località.

Noi abbiamo passato a Santa Cesarea Terme una bellissima giornata di mare, approfittando di uno degli stabilimenti balneari del paese, un modo diverso per passare una giornata di relax in Salento.

Come potete immaginare, i borghi e le città del Salento sono tantissime, noi nella nostra vacanza estiva siamo riusciti a visitarne solo alcune, ma troveremo l’occasione per tornare in Salento e visitare molto altro. Durante il vostro soggiorno in Salento, ricordatevi che ci sono anche tante spiagge bellissimi da scoprire sia per gli amati della sabbia che per quelli delle scogliere, non vi annoierete a provarle tutte.

Se questo articolo vi è piaciuto, potete rimanere aggiornati sui nuovi articoli in uscita nel blog, mettendo un like alla pagina Facebook di Un Viaggio in Mente, oppure iscrivendovi alla Newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: