Foliage in Emilia-Romagna, i migliori 5 paesaggi di Modena e dintorni

Andiamo a visitare i migliori luoghi in cui ammirare il foliage a Modena e provincia

Foliage in Emilia Romagna

Tutte le stagioni hanno le loro peculiarità e sono speciali per qualche motivo. Pensando all’autunno, una delle attività più belle in questa stagione è sicuramente quella di ammirare il foliage. Infatti, gli alberi che mutano colore creano meravigliosi paesaggi che vanno dal giallo oro al rosso fuoco, una vera delizia per gli occhi. Se anche voi siete curiosi di ammirare il foliage e volete immergervi in questi meravigliosi paesaggi, ecco dove ammirare il foliage in Emilia-Romagna tra Modena e dintorni.

Foliage significato

Il significato della parola foliage è proprio il “mutamento autunnale del colore delle foglie degli alberi dal verde al giallo e alle diverse gradazioni del rosso“. L’attività di ammirare il foliage nasce negli Stati Uniti e nel Canada ed oggi è diffusa un po’ ovunque. Infatti, il foliage è un meraviglioso spettacolo della natura che si ripete ogni anno nel periodo che va da settembre a novembre e permette di immergersi nei colori, nei profumi e nei paesaggi autunnali.

Foliage e benefici

Si sa che stare all’aria aperta è sempre un buon modo di passare il tempo. Però il foliage ha dei veri e propri benefici a livello fisico e psicologico. Infatti, camminare nella natura e respirare l’aria fresca libera e dallo smog è di per se un modo per rigenerarsi e scaricare lo stress. In più, passeggiare ammirando il foliage amplifica questo effetto benefico, probabilmente perché i colori delle foglie che mutano tra rosso, giallo e arancio, sono colori caldi che migliorano l’umore, aumentano l’energia e stimolano allegria, ottimismo ed entusiasmo.

Infine, passeggiare in un logo tranquillo e silenzioso, circondati dai rumori della natura e delle foglie che frusciano sotto i piedi è un sicuro toccasana per staccare dalla vita frenetica di tutti i giorni. Prendersi un momento per se stessi per godere delle meraviglie della natura e rimanere soli con i propri pensieri, è sicuramente uno dei modi migliori per staccare dal tram-tram quotidiano.

Foliage in Emilia Romagna, dove ammirarlo a Modena e provincia

Giardino Ducale Estense di Modena

Palazzo Vigarani giardino Ducale Estense di Modena
Palazzo Vigarani all’interno del giardino Ducale Estense

Se siete a Modena in autunno, oppure abitate in città e volete scoprire i colori delle foglie autunnali, il Giardino Ducale Estense è il luogo perfetto per ammirare il foliage in Emilia Romagna. Questo giardino esiste dal 1598, anno in cui il duca Cesare fece recintare un ampio spazio di terreno attorno all’area Nord di Palazzo Ducale.

Nel 1634 Francesco I d’Este duca di Modena, decise di ristrutturare il giardino per realizzare un parco in perfetto stile settecentesco. La supervisione dei lavori venne affidata all’architetto Gaspare Vigarani, il quale si occupò anche dei lavori di costruzione della palazzina situata all’interno del parco che porta oggi il suo nome.

Circa cento anni dopo venne realizzato l’orto botanico e nel 1739 il giardino venne aperto ai cittadini diventando parco pubblico. Sotto il Regno d’Italia il parco tornò per breve periodo di proprietà del re, ma venne riaperto ufficialmente il 19 giugno 1870. Da allora la struttura del parco è rimasta praticamente invariata rispetto alle migliorie apportate nel ‘800.

Nel parco sono presenti alberi di notevole grandezza ed importanza, appartenenti a differenti specie, perfetti per ammirare i colori autunnali delle foglie.

Il Giardino Ducale Estense presenta tre differenti ingressi, rispettivamente Corso Canalgrandeviale dei Caduti in Guerra e Corso Vittorio Emanuele ed è ad accesso gratuito.

  • Orario di apertura invernale: dalle 7:00 alle 20:30
  • Orario di apertura estivo: dalle 6:30 alle 23:30

Villa Gandini a Formigine e i ginko biloba

Dove vedere il foliage in Emilia Romagna a Modena: ginko biloba di Villa Gandini
Ginco biloba di Villa Gandini

Per scoprire il foliage in Emilia Romagna, potete scegliere la bella località di Formigine, dove si trova il parco di Villa Gandini (ex Villa Agazzotti). All’interno di questo parco è possibile ammirare due enormi esemplari di ginko biloba, un albero di origine cinese dalle foglie con una caratteristica forma a ventaglio.

Il parco presenta quasi 500 esemplari arborei e la flora è costituita da più di 60 specie, fra essenze autoctone ed esotiche. Così, all’interno del parco di Villa Ganidini oltre ai due maestosi ginko biloba, è possibile ammirare: faggi, pini argentati e un cedro del libano. infine, i laghetti presenti nel parco ospitano una fauna variegata che comprende: cigni, tartarughe pesci e anatre. Un logo ideale per scoprire il foliage con i bambini.

Il parco è ad accesso gratuito e visitabile tutti i giorni. Una volta giunti a Formigine, approfittatene per visitare anche il centro storico e il castello, uno dei tanti castelli presenti nella provincia di Modena.

Foliage in Emilia Romagna, le vigne del Grasparossa tra Castelvetro e Levizzano Rangone

Le viti del vitigno Grasparossa in autunno
Le viti del vitigno Grasparossa in autunno

Castelvetro è un piccolo borgo della provincia di Modena, immerso tra le vigne del Lambrusco Grasparossa. La caratteristica principale di questa tipologia di vite è proprio la colorazione che prende in autunno. Infatti, la pianta assume una bella colorazione rosso fuoco che rende il paesaggio tra Castelvetro e Levizzano Rangone davvero unico e suggestivo.

Durante una passeggiata per ammirare il foliage in queste zone, non perdete l’occasione di visitare il bellissimo borgo di Castelvetro e il castello di Levizzano Rangone.

Riolunato, Pievepelago e FIumalbo

Paesaggio dal Ponte della Fola di Pievepelago
Paesaggio dal Ponte della Fola di Pievepelago

Proseguendo verso l’appennino modenese, si incontrano molte località della prima montagna modenese, come Pavullo, Montese, Riolunato, Pievepelago e Fiumalbo. Lungo la strada per raggiungere queste zone, si può ammirare il foliage in tutto il suo splendore, ma io voglio suggerirvi tre punti davvero unici per ammirare questo fenomeno.

Nella località di Riolunato si trova il Ponte della Luna, un ponte in pietra a schiena d’asino che collegava il capoluogo con le frazioni di Groppo, Castellino e Serpiano, attraversando il torrente Scoltenna. La costruzione del ponte risale al 1786, dopo il crollo del ponte originale a causa di una frana. Il ponte di Fiumalbo, immerso nel panorama boschivo circostante, è un logo ideale per ammirare il foliage in Emilia Romagna.

A Fiumalbo invece, si trova il Ponte della Fola Alto. Questo ponte viene chiamato anche Ponte del Diavolo è ad un’unica arcata e scavalca il fiume ad una notevole altezza, poggiando direttamente sulla roccia della profonda gola scavata dalle acque.

Infine a Pievepelago si trova il Ponte della Fola, una struttura ad arcate asimmetriche e a forma di schiena d’asino, unico esempio in tutta l’Emilia-Romagna. Il primo documento in cui si parla di questa struttura risale al 1028.

Questi sono solo alcuni degli antichi ponti sul Torrente Scoltenna da cui si può ammirare il foliage in Emilia-Romagna, ma sono molti gli antichi ponti in pietra sulla Scoltenna dai quali si possono ammirare magnifici paesaggi.

Foliage in Emilia Romagna, l’appennino modenese con il Lago Santo Modenese e il Lago della Ninfa

Foliage in Emilia Romagna, il lago della Ninfa
Tramonto al Lago della Ninfa

A breve distanza da Pievepelago, si trova anche il Lago Santo Modenese, il più grande lago naturale dell’Appennino Modenese. Arrivati al lago, sono molti i sentieri che si diramano nel bosco per poter ammirare il magnifico paesaggio. Tra questi sentieri, uno porta al piccolo Lago di Braccio, a circa 20 minuti di cammino.

Nella località di Fanano si trova invece il Lago della Ninfa, che da ottobre a inizio novembre si tinge di magnifici colori. Qui la variegata vegetazione, composta principalmente da faggi, abeti e piante di mirtillo, rende il paesaggio una tavolozza dai colori accesi. Anche dal Lago della Ninfa si dipanano tantissimi percorsi che permettono di godere appieno di questo luogo e dei suoi paesaggi.

Ovunque decidiate di ammirare il foliage in Emilia Romagna e a Modena e dintorni, troverete sempre paesaggi unici ed in continuo mutamento che vi riempiranno gli occhi di meraviglia e bellezza. Voi avete mai visitato i luoghi che vi ho descritto in questo post? Quale meta mi consigliate per un nuovo viaggio alla scoperta del foliage?

Qui trovate la mappa con i migliori luoghi in cui vedere il foliage in Emilia Romagna, in provincia di Modena

/ 5
Grazie per aver votato!

14 Risposte a “Foliage in Emilia-Romagna, i migliori 5 paesaggi di Modena e dintorni”

  1. Non conosco molto la zona del modenese e mi piacerebbe esplorarla di più, però non immaginavo ci fossero così tanti luoghi dove poter ammirare il foliage e persino dei ginko. Davvero splendide le foto, complimenti!

    1. Soprattutto nella zona dell’appennino, che è molto verde, si possono ammirare bellissimi paesaggi. Però, se non ci sei mai stata, ti consiglio di visitare Castelvetro, è un borgo davvero bello e i paesaggi circostanti coltivati principalmente a vite sono molto caratteristici.

  2. Il Modenese, ma pure tutta l’Emilia Romagna, è il luogo perfetto per ammirare il foliage! Alcuni amici della zona mi hanno dato delle dritte e il tuo articolo completa naturalmente il tutto: non mi resta che partire per Modena!

    1. Fammi sapere se scopri altri luoghi in cui ammirare il foliage in provincia di Modena che valga la pena conoscere, così li andrò sicuramente a vedere.

  3. Io solitamente vado sempre a Castelvetro di Modena a vedere il foliage anche perché quest’anno a Bologna fa così caldo che per il momento è ancora tutto verde.

    1. Anche qui ha cominciato tardi, i ginko biloba sono ancora tutti verdi, ma per fortuna le vigne del grasparossa stanno cominciando a colorarsi proprio in questi giorni.

  4. Conosco proprio poco la zona di Modena e dintorni ma vedo tanta bella natura anche in città, l’autunno è davvero un bel carico di energia potendo godere di paesaggi così

    1. E’ vero, Modena è una città verde, poi essendo molto piccola in pochi chilometri si incontrano subito le campagne e le prime colline dell’appennino, perfette per ammirare il foliage.

  5. Adoro i colori autunnali, il marrone che va sull’arancione, gli alberi colorati. Devo dire che non sono mai stata in emilia romagna, devo recuperare questi questi posti sembrano davvero carini.

    1. La zona di Castelvetro con i filari di vite è molto bella e anche il borgo merita sicuramente una visita. Però tutta la zona dell’Appennino Modenese è ricca di vegetazione e di panorami perfetti da ammirare nel periodo del foliage.

    1. Il foliage regala sempre grandi emozioni per i bei colori e i paesaggi che si possono ammirare in questo periodo. La zona del modenese, ricca di vegetazione, è perfetta per ammirare questi paesaggi autunnali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll on top