Manciano il borgo conosciuto come “Spia della Maremma”

Scopriamo il borgo di Manciano e la sua Rocca Aldobrandesca che svetta sul paesaggio maremmano ed è visibile dal Monte Amiata, fino all’Argentario.

Manciano è un piccolo borgo della Maremma, in provincia di Grosseto che deve il suo appellativo di “Spia della Maremma”, alla sua posizione privilegiata. Infatti, la torre della Rocca Aldobrandesca, posta in cima ad un promontorio, permette di ammirare il territorio della Maremma dal Monte Amiata, fino all’Isola del Giglio. Se avete in programma una vacanza in Maremma, ecco cosa vedere a Manciano e nei dintorni.

Cosa vedere a Manciano

Il borgo di Manciano è piccolo, con tante stradine in salita, se avete la macchina, seguendo Via del Ponticino, si può arrivare nel borgo antico di Manciano senza fatica. Le attrazioni principali di Manciano sono due: la Rocca Aldobrandesca e il Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Flora.

Rocca Aldobrandesca

La Rocca Aldobrandesca e la Fontana Monumentale di Piazza Garibaldi a Manciano
La Rocca Aldobrandesca e la Fontana Monumentale di Piazza Garibaldi a Manciano

La Rocca si trova nel punto più alto del borgo e giungendo in Piazza Garibaldi, dove si trova la Fontana Monumentale, è possibile ammirare la Rocca Aldobrandsca in tutto il suo splendore. Proprio davanti a Piazza Garibaldi, si trova un piccolo parco da cui ammirare il panorama. Però, il panorama migliore di Manciano, lo si scopre raggiungendo la Rocca Aldobrandesca da Via Corsini e giungendo poi in Piazza Magenta.

La Rocca Aldobrandesca, rimaneggiata più volte nel corso dei secoli, è ora sede del Comune di Manciano e rappresenta uno degli edifici simbolo della dominazione degli Aldobrandeschi. Si pensa che l’edificio risalga al XII secolo e che sia poi stato ristrutturato nel 1424 e anche nel 1772. Elemento di spicco della Rocca Aldobrandesca è la torre, chiamata comunemente torretta che visibile da tutta la Maremma, ha dato a Manciano il suo appellativo di “Spia della Maremma”.

Museo di Preistoria e Protostoria della valle del Fiora

Poco prima di raggiungere la Rocca Aldobrandesca, lungo via Corsini, si incontra Palazzo Nardelli, dove ha sede il Museo di Preistoria e Protostoria della valle del Fiora. Il museo ben curato e arricchito da un percorso multimediale, documenta la storia del territorio di Manciano dal Paleolitico fino all’età del Bronzo. Il museo è ad accesso gratuito e si trova in Via Corsini n.5. Per maggiori informazioni, potete consultare il sito di promozione turistica del Comune di Manciano.

Chiesa di San Leonardo

Campanile della Chiesa di San Leonardo a Manciano
Campanile della Chiesa di San Leonardo

Altra struttura che svetta sui tetti di Manciano è il campanile della chiesa di San Leonardo. La chiesa risale al XIV-XV secolo ma dopo ripetute modifiche, ha completamente cambiato la sua forma originale. Solo il campanile è rimasto immutato nei secoli, mantenendo il suo stile medioevale. All’interno sono conservati un fonte battesimale risalente al XIV secolo ed un dipinto di Paride Pascucci raffigurante San Leonardo (1894). Alla chiesa di San Leonardo si accede da Piazza della Chiesa, proprio all’incrocio con la già citata Via Corsini.

Manciano Ristoranti

Durante il nostro soggiorno abbiamo provato vari locali e ristoranti a Manciano e li abbiamo trovati tutti ottimi. Infatti, avendo preso alloggio nei dintorni del borgo, ci siamo trovati spesso a pranzare o cenare in zona. I locali che abbiamo provato e che vi consiglio sono i seguenti:

La Imperiale

Una tagliata di manzo servita dalla ristomacelleria La Imperiale
Una tagliata di manzo servita dalla ristomacelleria La Imperiale

Si tratta di una ristomacelleria che propone ottima carne e svariati primi e dolci tutti tipici maremmani. Oltre alla simpatia e alla cordialità del proprietario e dei suoi familiari, abbiamo anche trovato ottimo cibo e prezzi veramente onesti. Se come me siete vegetariani, non fatevi forviare dal nome, la ristomacelleria “La Imperiale” propone anche gnocchi, acqua cotta, uova al tartufo e tanto altro!

Il Covo dei Briganti a Manciano

Questo locale è perfetto sia per cena che per l’aperitivo o il dopo cena, anche qui la cordialità e i prezzi ridotti sono di casa. Il locale ha posto sia all’interno che all’esterno e propone primi, secondi, crostini e dolci, tutti fatti in casa. Al “Covo dei Briganti” si possono anche acquistare vini e prodotti del territorio come olio e marmellate.

Pizzeria Doppiozero

Questa pizzeria propone pizze gourmet, hamburger e molto altro. Noi abbiamo provato la pizza, che ci è piaciuta tantissimo e gli anelli di cipolla fritti preparati al momento davvero buoni. Una menzione d’onore va fatta al dolce, noi abbiamo assaggiato una mousse ai tre cioccolati veramente ottima, mai mangiata una così buona!

Albergo Ristorante il Miravalle da Meloni

Pici salsiccia e asparagi serviti dal ristorante Il Miravalle a Manciano
Pici salsiccia e asparagi serviti dal ristorante Il Miravalle

Ristorante molto buono e sempre economico, in cui ci siamo goduti dei primi eccellenti. Il locale è leggermente fuori dal centro di Manciano rispetto a locali raccontati sopra, ma vale la pena fare qualche chilometro in più per provare questo ristorante.

Enoteca la Torre…in Cantina

Se siete alla ricerca di qualche prodotto tipico da acquistare, noi abbiamo fatto scorta di prelibatezze toscane all’Enoteca la Torre… in Cantina. La rivendita di prodotti è molto fornita, qui si trova ache un banco del fresco dove abbiamo acquistato il pecorino, in più vendono: olio, vino, conserve, marmellate, tartufo ecc. All’Enoteca la Torre… in Cantina si possono acquistare i formaggi del Caseificio di Manciano. Mentre, se volete solo bere o stuzzicare qualcosa, una parte del locale è destinato a enoteca.

Manciano e dintorni

Nei dintorni del borgo si trovano molte attrazioni interessanti, le prime sono sicuramente le terme di Saturnia, sia le terme libere che il resort e distano circa 10 chilometri da Manciano. Lungo la strada per raggiungere le terme di Saturnia, si incontra anche il borgo medioevale di Montemerano, vi consiglio assolutamente di fermarvi a visitarlo, il borgo è piccolissimo, ma ne vale davvero la pena.

Manciano dista dal mare solo 30 chilometri, quindi potete raggiungere facilmente le località di Ansedonia, Ortobello e il Monte Argentario in breve tempo. Sempre a 30 chilometri, ma in direzione opposta rispetto al mare, si trovano le famose “Città del Tufo“: Pitigliano, Sovana e Sorano. Le “Città del Tufo” sono tutte incantevoli, ma se avete poco tempo, vi consiglio di visitare almeno Pitigliano.

Manciano è un piccolo borgo che si visita in 1-2 ore, ma la sua posizione centrale è ottima come punto di partenza per visitare le mete più famose della Maremma. Infatti, noi abbiamo soggiornato proprio in un agriturismo nei pressi di Manciano!

La Rocca Aldobrandesca

Immagine 1 di 6

La Rocca Aldobrandesca

Se questo articolo vi è piaciuto, potete rimanere aggiornati sui nuovi articoli in uscita nel blog, mettendo un like alla pagina Facebook di Un Viaggio in Mente, oppure iscrivendovi alla Newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: