Cosa vedere e cosa fare a Capalbio, in Maremma

Scopriamo insieme Capalbio, un piccolo borgo della Maremma a due passi dal mare, ma comunque immerso nelle colline toscane

Durante la nostra vacanza in Maremma, abbiamo scorrazzato in lungo ed in largo per visitare quanto più possibile. Tra le tappe di questa vacanza avevo messo in programma di visitare anche Capalbio e il Giardino dei Tarocchi, così in una bella giornata di sole siamo partiti alla scoperta di un nuovo pezzo di Maremma. Nei prossimi capitoli vi racconterò cosa vedere e cosa fare a Capalbio e dintorni.

Capalbio dove si trova?

Capalbio si trova in Toscana e più precisamente in Maremma in provincia di Grosseto, è un borgo arroccato su un colle a 290 metri di altezza ed è circondato da campi coltivati. La particolarità di Capalbio sta nella sua breve distanza dal mare che permette di passare in pochi chilometri da un panorama collinare alla spiaggia.

Visitare Capalbio

Il centro storico e Porta Senese

Tra le cose da vedere a Capalbio c’è sicuramente il centro storico che comincia dalla Porta Senese, sulla quale si trova lo stemma con il leone senese che sorregge la testa calva. Infatti il nome Capalbio, a quanto pare, deriva da caput album (testa calva), che rappresenta anche il simbolo del paese. Prima di superare la Porta Senese, si incontra Piazza Belvedere, dove si può ammirare la statua “Nanà Fontaine”, opera della scultrice Niki de Saint Phalle, creatrice del celebre Giardino dei Tarocchi, che si trova nei dintorni di Capalbio. Si può entrare a Capalbio anche da Via IV Novembre, proprio di fronte alla piazza.

La statua “Nanà Fontaine” in Piazza Belvederea Capalbio
La statua “Nanà Fontaine” in Piazza Belvederea Capalbio

Capalbio è un piccolissimo borgo, ricco di vicoli e stradine dove è bello perdersi per scoprire scorci in cui scattare foto davvero uniche, passate anche da Piazza Magenta una deliziosa piazzetta adornata di piante e fiori. Le cose da vedere nel centro storico di Capalbio sono sicuramente due, la Rocca Aldobrandesca e la Pieve di San Nicola.

Capalbio, cosa vedere assolutamente: La Rocca Aldobrandesca

La Rocca Aldobrandesca risale al XII secolo, è situata nel punto più alto di Capalbio e rappresenta il cuore del borgo antico. Questa fortificazione a forma di L è visitabile e durante il percorso si possono ammirare mobili d’epoca e oggetti d’uso comune. La stanza più importante della Rocca è sicuramente la sala dedicata a Giacomo Puccini. All’interno di questa stanza è possibile ammirare il pianoforte utilizzato dal compositore durante i suoi soggiorni a Capalbio. La visita alla rocca permette di raggiungere anche il punto più alto di Capalbio da cui si può ammirare un bellissimo panorama. Il torrione è addossato a Palazzo Collacchioni, un’elegante palazzo signorile di epoca rinascimentale.

La Rocca Aldobrandesca di Capalbio
La Rocca Aldobrandesca

Pieve di San Nicola

Si tratta di una piccola chiesa ad una navata risalente al XII secolo, al suo interno si trovano vari affreschi davvero belli, tra i quali spicca la Madonna in Trono con il Bambino.

Capalbio cosa fare: camminare sulle cinte murarie

Una delle cose da fare a Capalbio che più ho apprezzato, è stato il giro sui camminamenti della cinta muraria. A Capalbio la cinta muraria è doppia, realizzata su due livelli, uno più in alto ed uno più in basso. La seconda cinta muraria è sicuramente più affascinate, si può camminare lungo il camminamento di ronda dal quale si gode di un magnifico panorama. E’ curioso vedere che le porte di varie abitazioni si aprono proprio su questo camminamento.

Camminamento di ronda della seconda cinta muraria di Capalbio
Camminamento di ronda della seconda cinta muraria di Capalbio

Capalbio cosa vedere nei dintorni

Cosa vedere assolutamente a Capalbio: Il Giardino dei Tarocchi

L’attrazione più famosa che si può visitare vicino a Capalbio è sicuramente il Giardino dei Tarocchi. Questo giardino è un parco d’arte en plein air distante meno di 10 chilometri da Capalbio.

Il giardino nasce dall’idea della sua creatrice Niki de Saint Phalle, che rimase affascinata dalle opere di Antoni Gaudì a seguito di un viaggio in Spagna. Così nel 1979 cominciò la realizzazione del Giardino dei Tarocchi, che continuò fino alla sua morte nel 2002. Il giardino venne aperto al pubblico nel 1998 ed è tutt’ora visitabile.

Vale la pena visitare il Giardino dei Tarocchi? La mia risposta è si! Io ho visitato più di una volta questo parco e lo trovo sempre incredibile, mi da gioia entrare nelle opere e ammirare le statue di questo giardino. Sicuramente è una delle cose da vedere in Toscana anche con i bambini, che non si annoieranno di certo.

Il parco è aperto solo il pomeriggio a partire dalle 14.30 e la visita va prenotata on line al costo di 14€, il mio consiglio è di visitare il parco in una giornata non troppo calda perchè si trova in una posizione molto esposta e senza ombra.

Il Giardino dei Tarocchi nei dintorni di Capalbio
Il Giardino dei Tarocchi

Orbetello e il Monte Argentario

A meno di 20 chilometri da Capalbio, si possono visitare il borgo di Orbetello e il Monte Argentario. Il borgo di Orbetello è famoso per la presenza del Mulino Spagnolo che si può ammirare attraversando il ponte che conduce al Monte Argentario. A Orbetello è presente anche l’Oasi Naturale del WWF che è possibile visitare seguendo dei brevi percorsi turistici .

Sul Monte Argentario si trovano due piccoli borghi e varie spiagge e calette molto interessanti come Cal Gesso, La Cacciarella e Cala Galera. I borghi dell’isola sono Porto Santo Stefano e Porto Ercole che rientra tra i Borghi più Belli d’Italia. Porto Santo Stefano è più grande e ricco di ristoranti e locali, qui si trova anche una bella passeggiata panoramica che si può percorrere: a piedi, in bici o anche i auto. Invece Porto Ercole è più piccolo e a mio avviso molto più carino, ricorda molto i borghi liguri ed è stato piacevole passare in questo paesino un po’ di tempo durante l’ora di pranzo.

Sull’Argentario si trovano anche molti forti spagnoli come Forte Stella e Forte Filippo che si trovano proprio vicino a Porto Ercole, attualmente i forti sono visitabili solo esternamente.

Porto Ercole sul Monte Argentario in Toscana
Porto Ercole sul Monte Argentario in Toscana

Capalbio cosa vedere e dove rilassarsi: Terme di Saturnia

A circa 30 chilometri da Capalbio si trovano anche le Terme di Saturnia, queste sono sia libere che a pagamento. Le terme libere di Saturnia sono conosciute come Cascate del Mulino e sono davvero belle. Essendo ad accesso gratuito, sono spesso molto affollate e lo spazio per appoggiare asciugamani o borse è molto poco, ma vale la pena passare a vederle anche senza entrare in acqua. Se decidete di entrare in acqua, vi consiglio di portare con voi le scarpette da scoglio.

Le terme private di Saturnia offrono tanti livelli di accesso a seconda di quanto avete voglia di spendere, le foto che si vedono nei pannelli pubblicitari non sono quelle del parco termale, ma dei livelli superiori. Devo dire che non rientrano tra i miei centri termali preferiti, sono stata in terme più belle per lo stesso prezzo ( 30€ a persona per un pomeriggio, senza lettini e ombrellone) e non ci sono molte cose da fare all’interno oltre alle piscine e ad una sauna. E’ stato comunque piacevole passare qualche ora in queste terme, quindi se siete in zona vi consiglio di provarle, anche solo per un pomeriggio.

Cascate del Mulino, terme libere di Saturnia
Cascate del Mulino, terme libere di Saturnia

Capalbio spiagge

Come accennato in precedenza, Capalbio si trova a meno di 10 chilometri dal mare, ma la località di Capalbio Scalo si trova davanti alla Riserva Statale del Lago di Burano, quindi per raggiungere la spiaggia dovete arrivare ad Ansedonia, oppure a Chiarone Scalo dove dovete seguire per Capalbio Camping per raggiungere la spiaggia. In quest’area si trovano alcuni locali sulla spiaggia dove sono disponibili anche lettini e ombrelloni.

Spiagge di Capalbio, la località di Chiarone Scalo
Spiagge di Capalbio, la località di Chiarone Scalo

Capalbio ristornati

Nell’attesa di visitare il Giardino dei Tarocchi, dopo la nostra visita a Capalbio, ci siamo diretti al mare e da li abbiamo cercato un locale in cui pranzare. Il nostro vagare ci ha condotto al piccolo paese di Pescia Romana, dove abbiamo aspettato l’ora di pranzo con un bell’aperitivo allo Stargate Gelateria che, a dispetto del nome, offre molto di più. Per pranzo abbiamo raggiunto l’Agriturismo Podere Sant’Elena, che non avremmo mai trovato senza l’aiuto di TripAdvisor. Questo locale è bellissimo, immerso tra gli ulivi e con un arredamento elegante, per non parlare poi della cucina che ci è piaciuta moltissimo, insomma lo consiglio!

Come avrete capito da questo articolo, Capalbio è un borgo incantevole, ma veramente piccolo quindi vi consiglio di abbinarlo ad altre attività, come la visita al Giardino dei Tarocchi o la visita alle altre attrazioni dei dintorni. La Maremma è grande e ricca, troverete sicuramente un ottimo modo per passare il tempo.

  • Piazza Magenta a Capalbio
  • Piazza Magenta a Capalbio
  • Ingresso a Capalbio da Via IV Novembre
  • Porta di accesso a Capalbio da Via IV Novembre
  • Panchina insolita a Capalbio
  • Vicoli di Capalbio

Se questo articolo vi è piaciuto, potete rimanere aggiornati sui nuovi articoli in uscita nel blog, mettendo un like alla pagina Facebook di Un Viaggio in Mente, oppure iscrivendovi alla Newsletter!

18 Risposte a “Cosa vedere e cosa fare a Capalbio, in Maremma”

  1. Ultimamente ho sentito parlare spesso di Capalbio e più leggo articoli e più capisco perché attrae molto. Ha praticamente tutto: storia, relax, natura, arte stravagante, cibo. Insomma, difficile annoiarsi.

    1. SI Capalbio è un borgo davvero carino anche se piccolissimo. Il pezzo forte nei dintorni è sicuramente il Giardino dei Tarocchi, ma a breve distanza si possono trovare tante altre attrazioni, dal mare alla montagna.

  2. A Capalbio sono riuscita ad andare solo alle Terme di Saturnia, mi dispiace non essere riuscita ad andare anche nel suo centro storico, ma c’è sempre un motivo per ritornare in un posto già visto! 🙂

    1. Capalbio è un po’ distante dalle terme di Saturnia, ma per quanto sia carino questo borgo, hai fatto bene a scegliere la giornata alle Terme.

  3. Non conosco Capalbio, nonostante abbia visitato il Giardino dei Tarocchi e mi sia goduta un paio di volte le Terme di Saturnia. Tutta quella zona è un vero spettacolo ed è necessario prendersi del tempo per girovagare tra i borghi e le colline. Prima o poi lo farò!

    1. Infatti, noi ci siamo presi una settimana di ferie per visitare bene la Maremma. Devo dire che siamo riusciti a vedere tanti borghi e luoghi fantastici!

    1. Si concordo, in toscana ci sono tantissimi borghi belli e suggestivi, sicuramente questo è uno dei motivi per cui mi piace così tanto.

  4. Ho sempre visto la Maremma di passaggio e poche volte mi sono fermata: ancora una volta ho fatto male e questo tuo articolo lo dimostra. Capalbio l’ho già sentito e mi ispira parecchio!

    1. Capalbio è un borgo piccolino, ma molto carino e in Maremma ci sono tanti altri borghi e siti archeologici da scoprire. Noi nella nostra vacanza siamo riusciti a visitarne davvero tanti.

  5. Uno dei tanti gioiellini della mia Toscana, fotografato e descritto tanto bene, che risulta quasi impossibile non farci un pensiero, e partire subito per visitarlo
    brava

    1. Devo dire che nella nostra ultima vacanza abbiamo visto veramente tanti borghi della Maremma, ci è piaciuta molto. Direi che è un bel mix di: buon cibo, bei borghi e tanta natura!

  6. Con il racconto di questo borgo mi hai davvero incuriosito . È da tanto che voglio fare un salto al giardino dei tarocchi, e può essere l’occasione per vedere Capalbio

    1. Il Giardino dei Tarocchi è un parco bellissimo che ti consiglio di visitare, sicuramente visto che Capalbio piccolino come borgo, vale la pena farci un salto se si va a visitare il giardino.

  7. Il bello dei tuoi articoli è che fai scoprire sempre posti nuovi; o meglio, posti già sentiti nominare ma di cui non si conoscono le ballezze. Capalbio, per esempio l’avevo già sentita nominare, ma non pensavo avesse tanto da offrire!

    1. Capalbio è molto piccolo come borgo, quindi va sicuramente abbinato alla visita di altre attrazioni. Però se ci si trova in zona merita sicuramente una visita.

  8. Siamo state a Capalbio proprio il mese scorso tra mamme amiche e ne siamo rimaste davvero estasiate. Non credevo che fosse così bella e ospitale sai? Il camminamento sulle mura è stata la nostra location fotografica preferita.

    1. Si, i camminamento è sicuramente l’attrazione principale di questo piccolo borgo, anche noi abbiamo scattato qui parecchie foto. Peccato che il borgo ia coì piccolo e un po’ isolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll on top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: